MAMMA, MI COMPRI UN LIBRO?

«MAMMA, MI COMPRI UN LIBRO?» «CHE TE NE FAI?»

Il dialogo è reale e si è svolto davanti alla vetrina del mio negozio. Una mamma insieme al figlio incrocia un’amica e si ferma a chiacchierare sul marciapiedi. Il bimbo si guarda intorno e l’occhio gli cade sui libri di favole esposti in vetrina. Lo sento leggere i titoli uno per uno ad alta voce, sillabando qualche parola. Probabilmente ha imparato a leggere da poco e vuole richiamare l’attenzione della mamma su questa sua nuova capacità.

Il bambino continua a osservare la vetrina. Sulle copertine dei libri ci sono foto di bambini. Cerca di richiamare l’attenzione della madre dicendogli: “Guarda,mamma, questo sembra proprio il mio amico Alessio!” e “Questo libro s’intitola Francesco a New York con Spiderman come il mio cuginetto”. Lei non lo considera minimamente e prosegue l’interessante conversazione con la compagna di shopping. A un certo punto, siccome lui insiste, lo rimprovera “perché non si interrompono i grandi quando parlano”.

Il bimbo riprende l’osservazione della vetrina e passa a leggere il cartello centrale che spiega come viene fatta una favola personalizzata. Per non disturbare mamma non pronuncia le parole, le sillaba in silenzio muovendo la bocca (lo capisco perché conosco a memoria quel cartello).

Finalmente le due donne si salutano. La mamma prende il figlio per mano e fa: “Dai, andiamo”.

Lui ,la trattiene davanti alla vetrina:

- “Guarda mamma”. - “Cosa?” - “Questi libri”. - “E allora?” - “Me ne compri uno?” - “Che te ne fai?” - “Lo leggo”. - “E poi?” - “E poi… niente”. - “Ecco, appunto, non ti serve a niente. Dai andiamo”. E lo trascina via. Questo episodio è la prova tangibile di quello che dicono le statistiche Istat. L’Italia è uno dei paesi al mondo dove si legge meno. Nel 2014 appena il 41,4% degli Italiani dichiara di aver letto almeno un libro nei dodici mesi precedenti e – dato ancor più sconcertante – in media una famiglia italiana su dieci non ha nemmeno un libro a casa!

La fascia d’età che conta il maggior numero di lettori (oltre il 50%) è quella dei bambini da 6 a 11 anni. Certo che se i genitori sono tutti come la signora dell’aneddoto qui sopra, la percentuale non può che scendere…

Altri Post
Noi sui social!
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
Archivio
Tag

© 2015 by My fairy tale - Favole Personalizzate - Arcola (SP) - Via Carpione 31 - tel. 3475524013

  • facebook-square.png
  • twitter.png
  • googleplus-square.png
  • youtube.png
  • instagram.png