Un bell'esempio "anti-discriminazione"

Gli eventi discriminatori nei confronti di qualcuno, specie dei bambini, fanno sempre scalpore. Ricordo il caso di Giulio, alunno livornese escluso da una gita scolastica perché autistico, ma anche di Luigi della provincia di Isernia o di un’altra ragazzina di una scuola media di Legnano. Tutti bambini con patologie invalidanti, tutti oggetto di assurde e ignoranti discriminazioni.

Oggi vorrei dare una notizia diversa, bella e confortante e mi piacerebbe tanto che avesse lo stesso ritorno di commenti, di “mi piace” e di diffusione delle brutte notizie circolate in precedenza sull’argomento.

In una scuola media di Massa Carrara, due docenti – Giusi Benedetti e Daniela Polini – organizzano un laboratorio di scrittura creativa. Fra gli studenti che vi partecipano c’è Giada, una tredicenne affetta da gravi disabilità. Giada non è in grado di parlare e vive su una sedia a rotelle, eppure le sue compagne di classe l’hanno resa protagonista indiscussa della storia che hanno scritto e illustrato per questo progetto creativo.

A me è toccato l’onore di mettere insieme i loro testi e i disegni e farne un libro.

Il libro, dal titolo “Salviamo il bosco arcobaleno”, è un regalo che le docenti e le alunne del Laboratorio di Scrittura hanno deciso di fare proprio a Giada.

La storia, in breve, racconta come un gruppo di sei amiche (fra le quali c’è Giada) riesce a salvare un bosco e gli animali dalle mire consumistiche di un losco individuo che lo vuole distruggere per costruire un hotel a cinque stelle.

Le tribolate vicende delle sei amiche mettono Giada al centro della storia: Giada ha un cappello-spia col quale riesce a registrare e vedere le mosse dell’uomo cattivo, Giada ha delle trecce magiche che si allungano a dismisura e che contribuiscono a salvare le amiche dal pericolo; la carrozzina di Giada è in grado di volare e, quando lo fa, lascia dietro di se una scia color arcobaleno.

Clicca qui per scaricare gratuitamente il libro in formato PDF

https://www.youtube.com/watch?v=YITY8PA2CHU

Mentre impaginavo il loro testo e i disegni mi sono venute le lacrime agli occhi dalla felicità, ed è bello ogni tanto commuoversi per le buone notizie invece che per quelle cattive.

Altri Post
Noi sui social!
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
Archivio
Tag

© 2015 by My fairy tale - Favole Personalizzate - Arcola (SP) - Via Carpione 31 - tel. 3475524013

  • facebook-square.png
  • twitter.png
  • googleplus-square.png
  • youtube.png
  • instagram.png