Prima fase del Concorso Letterario per GIOVANI SCRITTORI

Si sono appena concluse le giornate che Eleonora Scali, autrice e illustratrice di “Favole Personalizzate”, ha dedicato agli alunni delle scuole primarie di Arcola, Baccano, Romito e Ressora in preparazione del concorso letterario per giovani scrittori.

Eleonora ha incontrato oltre cento bambini per raccontare loro la magia della lettura e della scrittura.


La scrittrice è partita da un presupposto molto semplice: nel mondo attuale, così tecnologico ed avanzato, sarebbe impossibile condurre una vita normale senza saper leggere e scrivere. Proiettando delle immagini, ha dimostrato ai ragazzi come le cose più banali diventerebbero complicate senza queste capacità: identificare un negozio dall'insegna, scegliere un prodotto dagli scaffali di un supermercato e capirne il prezzo, trovare un indirizzo, lasciare un biglietto.

Purtroppo al mondo esistono ancora moltissimi analfabeti, oltre 770 milioni secondo la più recente stima. Ma c’è un fenomeno recente e ancor più preoccupante: l’analfabetismo di ritorno. Riguarda quelle persone che pur avendo imparato a leggere e scrivere, non leggono libri, non si tengono informati, scrivono pochissimo e pian piano dimenticano come farlo in modo corretto. L’Italia detiene il primato negativo in Europa.

I bambini sono rimasti sconcertati a questa notizia ma si sono dovuti ricredere quando la scrittrice ha proiettato le fotografie di messaggi sgrammaticati e pieni di errori di ortografia scritti da persone comuni nei più svariati ambienti di lavoro.

Eleonora Scali ha letto ai bambini delle 4e e 5e elementari di Arcola, Baccano, Ressora e Romito Magra due delle sue opere proiettando contemporaneamente il testo e le illustrazioni. Gli argomenti erano piuttosto impegnativi – il bullismo e la tecnologia-dipendenza – ma, messi sotto forma di favola, hanno tenuto i bambini incollati alla narrazione e, alla fine, ognuno ha voluto dire la sua su questi temi.

Nella parte finale dell’incontro, Eleonora ha spiegato ai bambini che scrivere una storia è come cucinare una torta: servono degli ingredienti. Passo dopo passo, ha fornito gli strumenti per potersi cimentare nella scrittura di una favola, che è poi l’obiettivo finale del progetto.

Per sperimentare immediatamente la “ricetta per le favole” i bambini sono stati coinvolti nella riformulazione verbale di un classico come Cappuccetto Rosso. Ne sono uscite nuove ed esilaranti versioni che hanno divertito ed entusiasmato tutti quanti.


Adesso la palla passa ai bambini. Saranno loro gli scrittori del futuro?

Hanno due mesi di tempo per scrivere e illustrare una favola. Una giuria qualificata valuterà i loro lavori e decreterà i vincitori (uno per ogni scuola partecipante). La premiazione si terrà nel mese di Maggio nel corso della manifestazione “I Borghi delle Fiabe in Festival ” promossa dalla Pro Loco Arcolana e sostenuta dal Comune di Arcola (SP) - in partnership con soggetti pubblici e privati - con il contributo della Fondazione Carispezia nell'ambito del bando “Cultura in Rete” 2016.


Ogni vincitore riceverà una copia della sua favola trasformata in libro a cura di “Favole Personalizzate” e a tutti gli altri verrà consegnato un attestato di partecipazione.

Altri Post
Noi sui social!
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
Archivio
Tag

© 2015 by My fairy tale - Favole Personalizzate - Arcola (SP) - Via Carpione 31 - tel. 3475524013

  • facebook-square.png
  • twitter.png
  • googleplus-square.png
  • youtube.png
  • instagram.png